• Admin

Selfiemployment: promozione del lavoro autonomo e professionale per i Neet di Garanzia Giovani


SELFIEmployment è lo strumento finanziario predisposto dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e gestito da Invitalia, con il quale i NEET possono finanziare nuove iniziative imprenditoriali.

Gli iscritti a Garanzia Giovani di età compresa tra i 18 ed i 29 anni possono presentare domanda per accedere ai finanziamenti del Fondo SELFIEmployment: prestiti per la costituzione di impresa di importo compreso tra i 5mila ed i 50mila euro; non sono necessarie garanzie, il tasso d’interesse è nullo e il finanziamento è rimborsabile con rate mensili posticipate, in un massimo di 7 anni (e con un periodo di grazia di 6 mesi).

Dal 12 settembre, con la revisione dell’Avviso pubblico, se a presentare domanda sono giovani che hanno usufruito di un percorso di “Sostegno all’avvio d’impresa/autoimpiego” di cui alla Misura 7.1 di Garanzia Giovani - l’intervento di formazione per l’imprenditorialità denominato “Crescere imprenditori” (organizzato dalle regioni o da Unioncamere) - questi avranno diritto a 9 punti di premialità sulla domanda (su un punteggio massimo di 45).

I consulenti del lavoro delegati di Fondazione Lavoro possono fornire consulenza su questo strumento finanziario e di promozione dell’autoimpiego, così come sugli altri interventi del Programma Garanzia Giovani.

Per accedere a SELFIEmployment nella nuova formulazione si può presentare domanda in forma di impresa individuale, associazione professionale o società costituita da non più di 12 mesi (purché inattiva), oppure in forma di impresa individuale o società non ancora costituita (da costituire entro 60 gg dall’eventuale provvedimento di ammissione al finanziamento).

Sono ammissibili le iniziative riferibili a tutti i settori della produzione di beni, fornitura di servizi e commercio, anche in forma di franchising. Sono esclusi i settori della produzione primaria in agricoltura, pesca ed acquacoltura, le lotterie, le case da gioco e le scommesse.

I giovani saranno accompagnati anche nella realizzazione dell’iniziativa imprenditoriale: a partire dall’accettazione del provvedimento di ammissione un apposito servizio di tutoring, erogato da Invitalia, accompagnerà il giovane nello sviluppo dell’attività di impresa.

Le domande di finanziamento, redatte in lingua italiana, devono essere compilate esclusivamente per via elettronica e firmate digitalmente, utilizzando la procedura informatica messa a disposizione sul sito internet www.invitalia.it.

Tramite un apposito Accordo con l’Ente Nazionale Microcredito, sarà fornito supporto alla predisposizione della domanda di accesso a SELFIEmployment mediante 60 sportelli dell’Ente presenti sul territorio nazionale.

Fonte: http://www.fondazionelavoro.it/

#garanziagiovani

21 visualizzazioni