• Admin

Studio Celli operativo sull'Assegno di Ricollocazione


È in procinto di partire la sperimentazione dell' Assegno di Ricollocazione, lo strumento voluto dal legislatore con il decreto legislativo n.150/2015 del Jobs Act per riformare le politiche attive del lavoro. L'assegno, del valore massimo di 5.000 euro a seconda della profilazione del candidato, sarà destinato a tutti quei soggetti in stato di disoccupazione e percettori di Naspi da almeno 4 mesi, che potranno spenderlo presso le agenzie per il lavoro ed i centri per l'impiego per trovare una nuova occupazione.

La Fondazione Consulenti per il Lavoro, della quale lo Studio Celli è delegato, è inserita tra le agenzie che opereranno con questo nuovo strumento. Il nostro Studio è stato scelto tra i delegati che opereranno con l'Assegno di Ricollocazione in quanto ha già operato in materia di politiche attive del lavoro con misure di accompagnamento del programma "Garanzia Giovani". Stiamo seguendo specifici corsi di formazione per acquisire le competenze e le informazioni necessarie ad utilizzare correttamente l'assegno di ricollocazione.

Nel gruppo dei destinatari dei servizi di intermediazione troviamo principalmente gli addetti al settore edile quali gli artigiani ed operai specializzati addetti alle costruzioni di strutture edili (71,8%) e il personale non qualificato delle costruzioni (69,7%) ed artigiani ed operai specializzati addetti alle rifiniture delle costruzioni (66,4%).

Fra le prime 5 professioni che risultano avere una quota maggiore di potenziali beneficiari dell’assegno di ricollocazione troviamo anche i tecnici dell’organizzazione e dell’amministrazione delle attività produttive (67,5%) e le professioni qualificate nei servizi personali (64,4%).

#assegnodiricollocazione #profilazione #naspi

17 visualizzazioni