• Admin

Tempo Determinato e Valutazione dei Rischi


Il contratto a tempo determinato non scade se il datore non ha rispettato l'obbligo di valutazione dei rischi previsto della normativa in materia di sicurezza sul lavoro. Per questo motivo, il contratto a tempo determinato, è da considerare a tempo indeterminato fin dall'inizio e il lavoratore, se lasciato a casa dopo il termine, dovrà essere riammesso al lavoro.Questo è quanto deciso dal Tribunale di Udine con la sentenza 105/2017. II Tribunale ha constatato la mancata produzione del documento di valutazione dei rischi. Il giudice ha quindi stabilito che il rapporto di lavoro dovesse essere considerato a tempo indeterminato dall'inizio, per nullità della clausola del termine e, oltre a condannare il datore d lavoro alla reintegra, le ha imposto di risarcire i lavoratori con un'indennità per il periodo tra la conclusione del contratto a tempo determinato e la conversione a tempo indeterminato.

L'art 20 del D.Lgs. n. 81/2015 indica i casi in cui è vietato apporre il termine ad un contratto di lavoro:

  • in caso di sostituzione di lavoratori che esercitano il diritto di sciopero;

  • presso unità produttive nelle quali si è proceduto, entro i 6 mesi precedenti, a licenziamenti collettivi, che hanno riguardato lavoratori adibiti alle stesse mansioni cui si riferisce il contratto di lavoro a tempo determinato, salvo che il contratto sia concluso per provvedere alla sostituzione di lavoratori assenti, per assumere lavoratori iscritti nelle liste di mobilità, o abbia una durata iniziale non superiore a 3 mesi;

  • presso unità produttive nelle quali sono operanti una sospensione del lavoro o una riduzione dell'orario in regime di cassa integrazione guadagni, che interessano lavoratori adibiti alle mansioni cui si riferisce il contratto a tempo determinato;

  • da parte di datori di lavoro che non hanno effettuato la valutazione dei rischi in applicazione della normativa di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori.

In tutti questi casi il contratto a tempo determinato si trasforma in contratto a tempo indeterminato.

Fonte: Il Sole 24 Ore - www.consulentidellavoro.it

#tempodeterminato #dvr #valutazionedeirischi #sicurezzasullavoro

16 visualizzazioni